Italian English
Mercoledì, 06 Agosto 2003 13:01

L'angelo azzurro

Scritto da  mayfair
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Lola Lola" o L'angelo azzurro è il film che ci presenta la nostra misteriosa Mayfair. La pellicola è tratta da un libro di Heinrich Mann, fratello di Thomas Mann, autore, tra l'altro, di "Morte a Venezia" capolavoro viscontiano. E' in questo film la scena in cui il professore infila le calze a Lola. Una delle primissime immagini di erotismo fetish-soft. Nonostante l'appello lanciato su queste colonne nessuno è riuscito ancora a trovare quella scena e portarla qui. Speriamo in seguito: c'è giusto uno spazio in fondo all'articolo...
Titolo originale: Der Blaue Engel
Altri titoli: The Blue Angel
Anno: 1930
Durata: 109
Origine: Germania/Usa
Colore: B/N
Genere: Drammatico
Tratto da: Romanzo "Professor Unrat" di HeinrichMann
Regia: Josef Von Sternberg
Attori: Emil Jannings (Professor Unrat), Marlene Dietrich (Lola Lola)
Soggetto: Heinrich Mann
Sceneggiatura: Carl Zuckmayer, Karl Vollmoller, Heinrich Mann, Robert Liebman
Fotografia: Gunther Rittau
Musiche: Frederick Hollander

TRAMA

Un professore di liceo, il prof. Unrat, scopre che i suoi allievi frequentano un locale equivoco, l'"Angelo Azzurro", dove si esibisce una compagnia d'artisti di varietà, tra cui c'è la giovane e procace ballerina, Lola. Una sera il prof. si reca nel locale per sorprendere gli studenti ma per una serie di circostanze finisce nel camerino di Lola. Il camerino non è altro che la stanza di passaggio tra la scena e un altro camerino dove gli altri artisti tracannano birra. La presenza del professore suscita immediatamente la curiosità della compagnia, poca abituata a ricevere personaggi di tale ceto. Un pagliaccio passa e ripassa sulla scena e guarda profetico quella che è ormai la nuova preda di quella "impareggiabile femmina" che è Lola (Marlene Dietrich). Una scala a chiocciola divide il camerino dal soppalco in cui vive Lola, e ci offre un prima inquadratura delle sue gambe che salgono mentre Unrat resta giù a guardarla e si sente arrivare le mutande di Lola in testa, mutande che gli finiranno magicamente in tasca e gli daranno la scusa per ritornare presto all'Angelo Azzurro. Ormai innamorato, si sente in dovere di difenderla dagli insulti degli avventori, rischia di farsi arrestare, si dimentica l'orario delle lezioni, subisce la derisione degli allievi che rimproverava per la frequentazione del locale che ora sembra diventato casa sua. Intanto Lola canta sul palco giocando con le gambe che si allungano, si piegano e ammutoliscono il pubblico.

***

Unrat, cacciato dal liceo per le sue frequentazioni ormai divenute di dominio pubblico, chiede a Lola di sposarlo. Lola ride, ma accetta. Senza un lavoro, in poco tempo Unrat finisce i suoi risparmi ed è costretto a vivere mantenuto da Lola e ad adempiere le mansioni più umilianti all'interno della compagnia. Neppure aiutare la moglie ad infilare le calze sembra più essere piacevole. Le pagine di un calendario sono utilizzate per sfreddare l'arricciacapelli di Lola quasi a significare come il passar del tempo affievolisca qualsiasi passione. Quando gli viene comunicato che la compagnia ha ottenuto un'ottima scrittura nella cittadina dove insegnava, in un primo momento rifiuta di presentarsi al pubblico, ma poi deve cedere alla volontà tirannica della moglie. Si presenta così sul palco, vestito da pagliaccio, come assistente del prestigiatore che ad un certo punto, tra gli schiamazzi del pubblico, gli impone d'imitare il verso del gallo. Unrat si rifiuta e in un impeto d'improvvisa follia, lascia la scena e assale la moglie tentando di strozzarla. Ma neppure quest'ultimo gesto di pazzia gli riesce: "Io non ti capisco eppure sei un professore. Perderti per una donna" gli sussurra il capocomico. Corre barcollando verso la sua antica scuola, e una volta entrato nell'aula, cade riverso sulla cattedra e muore. Mentre Lola continua a cantare con successo, imperturbabile, con un altro spasimante che l'attende dietro le quinte e il pubblico in delirio ai suoi piedi.
Letto 2924 volte Ultima modifica il Mercoledì, 23 Maggio 2012 12:45
Altro in questa categoria: Jackie Brown »
Layouts
Colors