Italian English
Giovedì, 15 Novembre 2007 23:33

Romina

Scritto da  fra84
Vota questo articolo
(0 Voti)
Iniziò un periodo che molti avrebbero definito da incubo, la sua superiorità nei miei confronti e la sua spigliatezza sull'argomento l'avevano resa una padrona fin troppo esigente, probabilmente iniziava a prenderci gusto...
Nuova ragazza delle pulizie...il suo nome è Romina, non le ho chiesto mai l'età, ma dovrebbe essere intorno ai 25 anni. La signorina in questione è di una bellezza disarmante, corpo esile ma arricchito da forme generose, e sguardo sprezzante e a tratti severo.
E' stata forse questa sua ultima caratteristica che mi ha fatto sognare ad occhi aperti per i primi giorni in cui lei è venuta a casa mia...i suoi jeans attillati, i maglioni e le scarpe sportive me l'hanno sempre fatta immaginare come la classica ragazza che incontri al supermercato, che non rivela la sua vera essenza, ma che può diventare la tua dea.
Passano i giorni, e col trascorrere del tempo l'idea di averla come padrona è sempre più frequente nella mia testa...il fatto che molte giornate ci troviamo in casa completamente soli butta benzina sul fuoco. Lei è molto espansiva, per alcune persone questa sua caratteristica può diventare quasi insopportabile. E' però la sua espansività che mi ha convinto (dopo molto tempo) a tentare almeno un approccio al tema a noi tanto caro...ma come?? Andare sull'argomento è sempre difficile, ma...idea...quando lei deve passare in camera mia per i suoi lavori, io sono sempre li, che lavoro al pc! Quindi un bel giorno decido di interrompere i miei lavori (guarda caso proprio mentre lei entra in camera), per occuparmi di riordinare gli scaffali coi libri...siamo entrambi vicini, e passa poco tempo prima che lei noti l'immagine che ho furbamente deciso di utilizzare come sfondo dello schermo: ragazza in piedi sulle parti sensibili di un ragazzo..mentre un'altra se li faceva adorare dal "poveretto".
Quando mi sono accorto che l'aveva vista mi sono pentito, ma per pochi secondi, fino a quando lei mi ha guardato sorridendo:
"sei tu quello in foto?"
"eh no...magari..."
"ah ti piacerebbe pure??"
"bè ti confesso che è la mia passione...lo so che è strana..."
"ma che senso ha?"
"bè...riguarda il piacere di essere dominati da una ragazza..."
"AHAH allora cosi i lavori in casa potresti farmeli tu, mentre io percepisco lo stipendio!"
"...bè...se vuoi..."
E da li inizia l'avventura...i giorni seguenti, forse per scherzo, iniziai veramente ad occuparmi dei compiti di casa, mentre lei se ne stava seduta sul divano davanti alla televisione. Poi, senza sapere come, quello che era uno scherzo diventò ben altro. Col passare del tempo lei divenne meno divertita e sempre più esigente, ma mai prima di pochi giorni fa avevo potuto avvicinarmi ai suoi piedi, che erano la cosa che più mi interessava.
Sono sincero, non mi ricordo cosa dissi quel giorno, ma la mia frase aveva solo accennato al mio desiderio...lei capì immediatamente, e il "premio" per i miei servigi divenne il poter essere il suo poggiapiedi davanti alla televisione. Iniziò un periodo che molti avrebbero definito da incubo, la sua superiorità nei miei confronti e la sua spigliatezza sull'argomento l'avevano resa una padrona fin troppo esigente, probabilmente iniziava a prenderci gusto...non era più una questione di convenienza. Da poggiapiedi mi trovai ad essere l'oggetto sul quale sfogava le proprie ire, convinta del fatto che mai mi sarei ribellato! Il primo periodo fu forse una specie di esame nei miei confronti.
Non ho mai potuto assaporare le sue estremità, ma i calci ricevuti avrebbero steso anche il più esperto slave; mi trovai ad essere il suo zerbino davanti alla porta di casa, e il peso del suo esile corpo sembrava sul mio viso un macigno. Non si preoccupava del dolore che poteva inferirmi, il suo unico scopo era di non lasciarmi segni evidenti di violenza, almeno sul viso. Mi trovai a dover nascondere lividi, ma tuttora non riesco, nonostante le sofferenze, a dirle di smettere...








Letto 4870 volte Ultima modifica il Mercoledì, 23 Maggio 2012 12:45
Layouts
Colors